Swipe to the left

Biancheria intima: tipologie di intimo maschile e femminile

06 febbraio 2018 3406 Views

Con il termine di biancheria intima si indica l'insieme delle vesti che si indossano al di sotto dei capi di abbigliamento indossati e viene usato indifferentemente sia per l'intimo maschile che femminile. La biancheria intima veniva usata fin dall'antichità come risulta dalle testimonianze dell'antica Roma, dove uomini e donne usavano delle vesti di lino per coprire o contenere le parti intime del corpo. Si usa parlare di biancheria in quanto l'insieme dei panni che nel corso dei secoli sono stati usati per coprire le parti intime era essenzialmente di colore bianco; il termine mutande invece aveva un significato più vicino alla cura della persona e dell'igiene in quanto letteralmente indicava tutto quello che doveva essere cambiato in quanto non più pulito. Nell'era moderna, la biancheria intima ha conosciuto un vero e proprio boom e mentre per quanto riguarda l'uomo si è soffermato principalmente alla sua funzione principale, per le donne è diventato un vero e proprio capo di abbigliamento atto ad esaltare la femminilità della persona ed a fornire anche quel tocco di malizia e provocazione nell'intimità con il proprio partner.

Tipologia di biancheria intima maschile e femminile

La biancheria intima maschile si può ricondurre principalmente a 3 categorie: mutande, t-shirt e calzini. Nella sezione mutande si fanno rientrare diversi elementi come slip, boxer e sospensorio. Quest'ultimo è una sorta di sacchetto con la funzione di contenere i genitali che trova uso prettamente in ambito sportivo. Lo slip invece è un indumento sgambato con elastico in vita, realizzato in cotone o microfibra, che assorbe il sudore ed evita che i genitali abbiano una temperatura troppo alta. Il boxer invece si presenta come una sorta di pantaloncino molto corto nel quale però i genitali non sono raccolti ma sono più liberi. Le t-shirt sono le classiche maglie a manica corta o lunga che si indossano sotto le camicie o altre maglie, i calzini invece sono degli indumenti per gamba e piede che permettono di assorbire il sudore e prevenire irritazioni della pelle.

Molto più ampio è invece l'assortimento della biancheria intima femminile

Per quanto riguarda l'intimo femminile, già la categoria delle mutande è più assortita in quanto accanto agli slip, simili a quelli maschili, abbiamo il tanga, il perizoma e la culotte: tanga e perizoma presentano le natiche quasi del tutto scoperte e risultano quindi molto sensuali, la culotte invece ha vita più alta e copre tutto il sedere con una leggera funzione di contenimento. Il capo di biancheria per eccellenza è dato dal reggiseno che ha la funzione di coprire e contenere il seno. Ce ne sono di vari modelli e misure ma tutti hanno ormai una vera e propria funzione di capi di abbigliamento. La biancheria intima per le donne inoltre è composta da accessori come: Body, Guaine contenitive,